cimg9083
Logo Schulerhof

Sulle tracce dei granai un tempo piú antichi d´europa (605)

Dalla località di Vernago con il suo lago omonimo si parte alla volta di uno dei masi d’alta quota più belli e antichi dell’Alto Adige. Da Naturno si raggiunge Vernago in auto o con il bus di linea. Dopo aver attraversato la diga che dà origine al bacino si seguono le indicazioni per il giro del lago addentrandosi nella valle. Arrivati alla fine del lago si attraversa un ponte sospeso e si sale al parco altafune “Ötzi Rope-Park” e si prosegue fino alla strada principale. La si segue per un breve tratto in direzione dell’imbocco della valle fino al bivio dove a sinistra si diparte il sentiero n. 8 in direzione del maso Finailhof. Proseguendo su questo sentiero si giunge al maso a quota 1.973 m. La casa presenta il tipico stile in legno della Val Senales imbrunito dal sole nel corso dei secoli. Al di sopra del maso passa il sentiero n. 7 che in leggero saliscendi per boschi di larici e prati porta al maso Raffeinhof. Da qui si prosegue sulla strada di accesso asfaltata al maso Tisenhof per poi scendere al punto di partenza a Vernago.

Particolarità/consigli
Dal maso Finailhof che un tempo vantava la coltivazione di grano più alta d’Europa, si gode di una vista spettacolare sul lago di Vernago che in estate si mostra in uno straordinario verde smeraldo e in autunno è costeggiato dal mare dorato dei boschi di larici. Al maso Finailhof è custodito un bicchiere di Federico IV duca d’Austria detto Tascavuota, lasciato come segno di riconoscimento per avergli dato protezione quando nel 1416 si trovava in fuga.
Durata:
2h 45 min
Lunghezza:
9 km
Dislivello salita:
390 m
Dislivello discesa:
390 m
Panorama:
     
Condizione:
     
Difficoltà:
     
Partenza:
Parcheggio al lago di Vernago
Arrivo:
Parcheggio al lago di Vernago