schulerhof-hauswanderung-juli-2018-mit-thomas-kofeslrastsee-2400m-173
Logo Schulerhof

Sentiero della roggia di lagundo (204)

L’acqua che alimenta la roggia di Lagundo proviene dall’Adige e viene deviata al di sotto della frazione di Tel da cui si diparte il percorso che tocca le località di Plars, Lagundo e Quarazze, passando per frutteti, vigne e boschi misti. Il punto di partenza si trova al parcheggio presso il ponte Töllgraben poco sotto il piccolo borgo di Tel. Poco dopo si attraversa via Velloi e si prosegue passando sotto il paese di Plars per il ristorante Leiter am Waal e il Caffè Konrad. Dopo aver attraversato una piccola strada di accesso il sentiero prosegue in pianura e giunge fino al ponte sospeso, al termine del canale irriguo. Poco prima c’è un bivio per il sentiero n. 29A che con una breve discesa (15 min.) porta alla chiesetta di S. Maddalena a Quarazze (fermata bus di line an. 236 per Merano). Meno ripida è la discesa lungo la strada, poco trafficata, che da Quarazze porta a Castel Torre. A metà strada si incontra un accesso alla passeggiata Tappeiner, un ampio sentiero pianeggiante di 4 km che porta al centro storico di Merano (tempo di percorrenza circa 1 ora). Si ritorna a Naturno con il bus n. 251 o con il treno della Val Venosta per poi prendere il bus n. 213 che riporta al parcheggio di Tel.

Particolarità/consigli
Dal sentiero della roggia di Lagundo si gode di uno splendido panorama sul Burgraviato e la Valle dell’Adige. Più ci si avvicina alla frazione di Quarazze, più spesso ci si imbatte in palme, cipressi e ulivi che danno al paesaggio un tocco mediterraneo.
Durata:
1h 30 min
Lunghezza:
5 km
Dislivello salita:
55 m
Dislivello discesa:
96 m
Panorama:
     
Condizione:
     
Difficoltà:
     
Partenza:
Parcheggio sentiero delle roggia di lagundo
Arrivo:
Meran